È la Liguria terra leggiadra.
Il sasso ardente, l’argilla pulita,
s’avvivano di pampini al sole.
È gigante l’ulivo. A primavera
appar dovunque la mimosa effimera.
Ombra e sole s’alternano
per quelle fondi valli
che si celano al mare,
per le vie lastricate
che vanno in su, fra campi di rose,
pozzi e terre spaccate,
costeggiando poderi e vigne chiuse.
In quell’arida terra il sole striscia
sulle pietre come un serpe.
Il mare in certi giorni
è un giardino fiorito.
Reca messaggi il vento.
Venere torna a nascere
ai soffi del maestrale.
O chiese di Liguria, come navi
disposte a esser varate!
O aperti ai venti e all’onde
liguri cimiteri!
Una rosea tristezza vi colora
quando di sera, simile ad un fiore
che marcisce, la grande luce
si va sfacendo e muore.

 

 

Liguria – Vincenzo Cardarell

Liceo G.D. Cassini 

Progetto alternanza-lavoro

ISLANDA CLASSICO INVERNO

ISLANDA CLASSICO INVERNO

ISLANDA CLASSICO INVERNO   Islanda classico inverno vi porta alla scoperta dei più iconici punti dell’isola nello spettacolare scenario invernale. I pernottamenti al di fuori di Reykjavik vi permetteranno, con un po' di fortuna, di assistere al meraviglioso...

ROVANIEMI E RUKA

ROVANIEMI E RUKA

ROVANIEMI E RUKA Iniziate la vostra indimenticabile avventura nella famosa capitale della Lapponia, Rovaniemi. Vi sembrerà di tornare un po’ bambini quando incontrerete Babbo Natale, quando dormirete sotto il cielo artico in un igloo di vetro, quando sperimenterete...

Condividi: