Camminare sopra il mare godendosi il tramonto e i gli odori della vegetazione esotica; la via dell’amore , la passeggiata che avresti sempre voluto fare

Il sentiero azzurro è una famosa passeggiata a strapiombo sul mare, la più popolare delle cinque terre e congiunge tutti i borghi del litorale. Si colloca a 30 m sopra il livello del mare, ed è in uso dal XX secolo, dagli anni 20; ognuna delle località attraversate dal sentiero è particolare ed unica nel suo genere  per cui merita speciale attenzione per le sue peculiarità gastronomiche .È una strada lastricata accompagnata da una ringhiera , avente l’aspetto di una propria e vera mulattiera , scavata nella costa .

La via dell’amore è il primo tratto della passeggiata, si trova ai piedi della montagna e per un tratto passa accanto alla stazione ferroviaria. Essa congiunge i borghi di Riomaggiore e Manarola e uno dei suoi vantaggi è la facile percorribilità. Inoltre vi è da segnalare una rampa per  persone diversamente abili, la quale consente loro di poter godere della meravigliosa vista. La via dell’amore possiede una vegetazione esotica , adeguatasi al clima salmastre, ed è una delle caratteristiche che la rende unica nel suo genere ; l’ultimo tratto del percorso è situato sotto una serie di vigneti terrazzati, dai quali si ricava il pregiato vino delle Cinque Terre.

«La “Via dell’amore” è più che un sentiero: è il simbolo delle Cinque Terre e della vita che vi trascorre»

La Rocca di Gradara

La Rocca di Gradara

La Rocca di Gradara La Rocca di Gradara e il suo borgo fortificato rappresentano una delle strutture medievali meglio conservate d’Italia. Situata a breve distanza dal mare, nell'entroterra di Gabicce, il castello sorge su una collina a 142 metri sul livello del mare....

ISLANDA IN BREVE

ISLANDA IN BREVE

ISLANDA IN BREVE Islanda del Sud è un breve viaggio che vi condurrà alla scoperta di alcune delle meraviglie dell'isola. Dal Parco Nazionale di Pingvellir, al mitico geyser Strokkur, per raggiungere la zona del vulcano Katla con il ghiacciaio e la laguna di...

Condividi: