Seleziona una pagina

La lingua italiana nel mondo

la lingua italiana

Perché oggi tante persone studiano la lingua italiana? Nonostante l’importanza politica ed economica di altre lingue, il numero di persone che studia l’italiano cresce continuamente, anche in Paesi che non hanno subito l’immigrazione italiana. La motivazione più comune è l’arricchimento culturale, seguita da esigenze di studio o di lavoro, per turismo o per ragioni affettive. L’italiano è una lingua di cultura, è la lingua di Dante, della lirica, dei grandi artisti, pittori, poeti, scrittori, filosofi. È inoltre la lingua ufficiale del Papa e della Città del Vaticano, insieme al latino. La lingua italiana è una lingua musicale, aperta, varia e ridondante, per cui comprendere è più facile e anche più piacevole.

Ma l’italiano è anche la lingua che descrive il “Made in Italy“: è la lingua della moda, della Dolce Vita, della cucina e delle automobili. L’industria italiana rimane una delle più importanti al mondo, essendo una delle prime cinque economie mondiali. Tutto questo è sinonimo di qualità, di stile e di saper vivere. L’italiano è una parte importante di quell’Italia piena di tesori dell’arte, di paesaggi, di magia. Per non parlare dei suoi abitanti, un popolo creativo, simpatico e caloroso. Una curiosità: l’italiano ha il più alto numero di parole per descrivere il cibo! Insomma, parlare italiano è una risorsa per crescere dal punto di vista umano, culturale e professionale. Non si studia per necessità, è una scelta e come tale deve essere consapevole.

Condividi: