Seleziona una pagina

#EasyLoves

In bicicletta da Tarvisio a Pordenone

Parte il progetto Europeo Life Sic2Sic, per imparare a conoscere lo straordinario patrimonio naturalistico italiano. Il 29 maggio per 2 settimane partirà il viaggio in bicicletta da Tarvisio a Pordenone, precisamente dal lago superiore di Fusine, punto all’estremo nord est della Regione e dell’Italia intera. Il sito friulano contiene un’importante esempio di laghi di origine glaciale con complessa idrografia ipogea e una delle più importanti e meglio conservate foreste di abete rosso. Percorrendo la ciclabile Alpe Adria, si scende verso sud, all’altezza di Valbruna. Si abbandona la ciclabile per entrare in paese e proseguire lungo la strada turistica che porta al Rifugio di Malga Saisera: siamo all’interno della ZSC “Jof di Montasio e Jof Fuart”. Si riprende la ciclabile e si prosegue in direzione di Resiutta, per percorrere gli ultimi km su strada provinciale fino a Prato di Resia, arrivando così ai margini della ZSC “Prealpi Giulie Settentrionali”. All’altezza del borgo di Ospedaletto la ciclovia entra all’interno della ZSC “Lago Minisini e Rivoli Bianchi”.

Si entra in comune di Gemona del Friuli e si attraversa il fiume Tagliamento all’altezza del ponte di Braulins. Si passano i centri abitati di Trasaghis e di Peonis, entrando nella ZSC Valle del Medio Tagliamento”. È un importante sito ornitologico per la presenza di specie rare nella regione, come l’Occhione comune e la Gru cenerina. Raggiunto l’abitato di Dignano si attraversa nuovamente il Tagliamento per arrivare a SpilimbergoLa partenza è prevista all’altezza della diga del Vajont e si svolge interamente lambendo il Parco Regionale delle Dolomiti Friulane. Si prosegue verso Cimolais e seguendo il corso del torrente Cellina si arriva al lago di Bàrcis. Da Maniago, la prima parte del percorso corre sul greto del fiume Cellina, all’interno del SIC dei Magredi del Cellina. Il sito comprende alcune delle ultime superfici occupate da formazioni prative, molto importanti da un punto di vista floristico e fitogeografico. A Sarone si percorre la viabilità cittadina prima di prendere l’inizio della salita del Cansiglio, sfiorando il SIC della Foresta del Cansiglio. Terminata la discesa, a Caneva si rientra verso Pordenone attraverso viabilità secondaria. Il percorso in bicicletta da Tarvisio a Pordenone termina qui, ma da Pordenone si può arrivare anche a Trieste! Come? Per la seconda tappa qui.

 

bicicletta da Tarvisio a Pordenone

Legenda

SIC: Sito di Interesse Comunitario

ZSC: Zona Speciale di Conservazione

ZPS: Zona di Protezione Speciale

INSERISCI LA TUA RICHIESTA DI VACANZA



#EasyLoves | La nostra top 10 di parchi acquatici d’Italia

  #EasyLoves | La nostra top 10 di parchi acquatici d'Italia Parchi acquatici d'Italia: l’idea di trascorrere qualche giornata tra scivoli e piscine piace a tutti e sembra essere una grande passione per buona parte dei turisti del mondo. Gli...

#EasyLoves | In bicicletta da Pordenone a Trieste

#EasyLoves In bicicletta da Pordenone a Trieste Il progetto Europeo Life Sic2Sic, per imparare a conoscere il patrimonio naturalistico italiano, è alla seconda tappa nel Friuli-Venezia Giulia. Il 5 giugno si andrà in bicicletta da Pordenone a Trieste,...

#EasyLoves | In bicicletta da Tarvisio a Pordenone

#EasyLoves In bicicletta da Tarvisio a Pordenone Parte il progetto Europeo Life Sic2Sic, per imparare a conoscere lo straordinario patrimonio naturalistico italiano. Il 29 maggio per 2 settimane partirà il viaggio in bicicletta da Tarvisio a Pordenone,...

#EasyLoves | La nostra top 10 di parchi e giardini d’Italia

  #EasyLoves | La nostra top 10 di parchi e giardini d'Italia Parchi e giardini d'Italia: con l'arrivo della primavera ci viene voglia di passare più tempo all'aria aperta, di fare tante gite e praticare sport. Per questi motivi parchi e...

#EasyLoves | Vacanze nella Val di Noto

#EasyLoves | Vacanze nella Val di Noto   Passare le vacanze nella Val di Noto, zona della Sicilia orientale tra le province di Catania, Siracusa e Ragusa, vuol dire godere di un inestimabile valore artistico e culturale. Nel 2002, la Valle è stata dichiarata...
Condividi: