Seleziona una pagina

Bandiere arancioni 2018: ecco i borghi premiati dal Touring Club

Bandiere arancioni 2018

Bandiere arancioni 2018: l’anno passato venne proclamato “Anno dei borghi” dal ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. Quest’anno, il Touring Club Italiano riporta l’attenzione sui piccoli Comuni del nostro Paese. Sono infatti i piccoli centri dell’entroterra italiano i protagonisti del progetto “Bandiere arancioni“, che premia i paesi con meno di 15 mila abitanti che si sono saputi distinguere per la preservazione del proprio territorio e per un’offerta turistica di qualità. Con 19 new entry e 4 bandiere ritirate rispetto alla scorsa edizione, si assesta a 227 il numero di Comuni premiati per il 2018. La regione più arancione è la Toscana, che con 38 borghi si conferma la destinazione perfetta per gli amanti dei piccoli centri storici. Seguono il Piemonte, con 28 Comuni, e le Marche, con 21 Bandiere arancioni. Per le Bandiere arancioni 2018, 20 sono i borghi premiati in Emilia Romagna, 19 nel Lazio, 15 in Liguria e 13 in Puglia e in Lombardia. A brillare nella lista delle Bandiere arancioni 2018, la provincia di Alessandria e quella di Chieti: entrambe vantano 2 Comuni tra i diciannove nuovi premiati.

Le candidature ricevute nel corso dell’anno sono state vagliate attraverso un modello di analisi territoriale, valutando i borghi dal punto di vista del viaggiatore e della sua esperienza di visita. A essere premiate con le Bandiere arancioni 2018, dunque, sono state non solo le località che godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma anche quelle in grado di accogliere i turisti con proposte e strutture ricettive adeguate. L’iniziativa del Touring Club, nata esattamente 20 anni fa con la collaborazione dell’assessorato al Turismo della Regione Liguria per stimolare, coinvolgere e promuovere i territori lontani dalla costa, è oggi un progetto consolidato che punta a ridare centralità a località spesso ingiustamente considerate marginali. Dal 1998, sono stati ben 2.838 i Comuni candidati al premio, ma solo l’8% è stato ritenuto idoneo a ricevere la Bandiera arancione. Un riconoscimento che sembra avere una ripercussione interessante sugli afflussi turistici: nelle località certificate, gli arrivi sono aumentati in media del 45% e le presenze hanno avuto un incremento del 38%.

Condividi: